close

Alimentazione sportiva

FEATURED POST

Not Post Found!

LATEST POSTS from Alimentazione sportiva

Sport e alimentazione: mens sana in corpore sano

Un benessere a 360° non può prescindere da questi tre aspetti:
  1. l'ascolto del nostro corpo, con le sue esigenze e i suoi tempi
  2. una sana alimentazione
  3. una costante e adeguata attività sportiva
  Quando ci troviamo a confrontarci con una versione di noi stessi che non ci piace, non rispecchia il nostro ideale di persona, non ci rende sereni, la prima cosa che ci troviamo a pensare è tutto e subito. Vogliamo il corpo ideale e lo vogliamo ora. Ecco allora che si innesca un meccanismo per cui ci si trova ad accanirsi su una dieta fatta di tante sconvenienti privazioni e su un'attività sportiva spesso improvvisata e fuori luogo, per non dire dannosa. Inevitabilmente i risultati tanto bramati non si raggiungono, il corpo non è appagato, gli ormoni si ribellano e si cade nello sconforto. La delusione ci porta a sfondarci di cibo spazzatura ed ecco che riparte il ciclo.

Il giusto equilibrio si raggiunge con il tempo e parte dalla consapevolezza che noi siamo ciò che mangiamo e che quanto mangiamo deve essere rapportato al nostro stile di vita. Una volta che il nostro corpo fa pace con le basi della corretta alimentazione, si entra in un mood per cui tutto il resto scorre in maniera fluida e piacevole. Lo sport non rappresenta più un "obbligo", ma diventa uno stimolo. Il pensiero (e il peso) si alleggerisce e, forti delle prime trasformazioni, siamo più motivati a proseguire.

Nella migliore delle ipotesi si diventa convinti salutisti.

Affidarsi a esperti e professionisti può essere importante, quanto rischioso. Le teorie sono tante e difficili da valutare. Io mi limito a mostrare quello che è stato il mio percorso, personale e assistito, verso la forma ideale di benessere e salute. A collaborare con me e ad arricchire di contenuti, argomenti, suggerimenti e dimostrazioni questo percorso ci sarà Francesco, un professionista decisamente competente a cui affido il mio benessere fisico ormai da anni. Il suo studio, YOU Fitness, è strutturato sulla base di questi principi e, inutile dirlo, ha un grande successo.

[one_half]

QUANTE CALORIE VUOI?

Differenti stili di vita, diverse tipologie di allenamento: ognuno di noi ha il suo specifico fabbisogno calorico. Come strutturare un piano alimentare consono alle proprie necessità? Imparare a conoscere le richieste del nostro corpo, è il primo passo per approcciarci al meglio ad un sano e adeguato stile di vita. Impariamo a farlo insieme. [/one_half] [one_half]

SANO, MA MAI SCONTATO

Quante volte, di fronte alla prospettiva di preparare un piatto sano, ci si scontra con quella sensazione di avvilimento che trasmette un piatto triste? E scontato? E banale? Sempre lui, sempre insapore, perché ogni apore è un peccato di gola che non ci si può permettere.

Ma chi l'ha detto che sano non significhi gustoso e invitante?

[/one_half] [one_whole]

I FALSI MITI

Mai mangiare carboidrati la sera. Saltare i pasti fa dimagrire. Le uova aumentano il colesterolo. Il caffè fa male al fegato. Quante volte avete sentito pronunciare frasi di questo tipo? Ma quale fondamento hanno? Impariamo ad acquisire consapevolezza e sfatiamo, una volta per tutte, questo mare di "dicerie". [/one_whole]abc

Lunch box mood: il tuo pranzo merita il meglio

Sveglia al mattino presto, una colazione veloce, la lavastoviglie da svuotare, il letto da rifare, la lavatrice da programmare, la pipì del cane, le crocchette del gatto, un'innaffiata veloce alle piante, denti, barba, trucco, una pettinata, il vestito giusto, a volte troppo pesante, a volte troppo leggero, l'ombrello, la borsa della palestra, le chiavi della macchina, l'abbonamento del treno, il biglietto del tram, i bambini a scuola, la bolletta da pagare, il telefono, no.....il pc è rimasto sulla mensola!, il dentista da posticipare, le commissioni "di strada", quelle no, il traffico, quel semaforo sempre rosso, l'ufficio. Tutto metodico, tutto concitato, ma perfettamente programmato. Anche gli imprevisti hanno il loro spazio. La mattinata sfugge quasi dalle mani, tra impegni che si susseguono, quando non si sovrappongono!

E A PRANZO?

Vorreste davvero farmi credere che il vostro pranzo, dopo un'attenta programmazione della giornata, sia lasciato al caso, o abbandonato sullo sgabello di un fast food, o chiuso tra due, sempre quelle, metà di un panino, di una piadina, di una focaccia, di una galletta?

Triste la pausa pranzo di un pendolare?

Non ho mai ceduto alla monotonia dei luoghi comuni e non mi sono mai rassegnata ad una teoria laddove avrei potuto dimostrare il contrario. O quanto meno provarci. Così, probabilmente, starò per sfidare i vostri dogmi e rivoluzionare le vostre abitudini. Per diverso tempo mi sono dovuta avvalere della scatoletta magica per soddisfare le mie esigenze alimentari. Per me ha sempre rappresentato una sorta di magia, che rendeva il momento dello scoperchiamento il disvelamento di un piacere. Certo nell'immaginario di un pranzo fugace, consumato alla buona, con un contenitore sulle ginocchia, non si va oltre un'insalata di pasta, o di riso, o comunque di una comune insalata. E se si dovesse optare per il pranzo fuori porta, il panino stanca subito e una tavola calda potrebbe compromettere il pomeriggio, appesantendolo di sbadigli e sonnolenza. Come rendere, allora, interessante, sano, leggero e completo un pranzo fuori casa?

Idee, suggerimenti, consigli, piccoli trucchi. Sono pronta a svelarvi tutto per iniziare ad amare questo rito e ad attingere dal vostro pranzo solo il meglio.

Per iniziare, un po' di organizzazione

Come un buon pasto che venga consumato a tavola, magari in famiglia o tra amici, anche un pasto da lunch box richiede del tempo per la preparazione.
  • Organizzatevi. Se ne avrete la possibilità ritagliatevi del tempo al risveglio, diversamente sfruttate la sera, il post cena o il momento di preparazione della cena stessa. Che sporcare una sola volta rende tutto più appetibile!
  • Pianificate i pasti. Programmare più pranzi nell'arco della settimana, vi permette di ottimizzare tempo e risorse, anche per la spesa! In base a quante volte avete l'abitudine, o la necessità, di dedicarvi al rifornimento della dispensa, decidete se programmare uno, due, tre, quattro o tutti e cinque i pranzi. Scriverlo, in una tabella, vi permetterà non solo di soddisfare i vostri desideri di gola in maniera più completa, ma anche di bilanciare i pasti per variare e bilanciare la vostra alimentazione. Eccovi un esempio:
LUNEDì MARTEDì MERCOLEDì GIOVEDì VENERDì
CARBOIDRATI Orzo Farinata di ceci     Riso integrale
PROTEINE UOVA Uovo sodo        
CARNE Bocconcini di pollo Bresaola
PESCE Insalata di polpo
LATTICINI Caprino
VERDURE Broccoli Spinaci, finocchi Pomodorini, zucchine Patate, pomodori secchi Melanzane
SUPER ALIMENTI Nocciole Semi di zucca Anacardi Alga wakame, olive Avocado
DOLCE 1 quadratino di cioccolato 2 biscotti 1 budino alla vaniglia 1 quadratino di cioccolato 1 mini muffin
  • Stilate la lista della spesa. In base alla vostra tabella settimanale fate mente locale di quali siano gli alimenti da acquistare e scrivete la vostra lista della spesa. Questo vi aiuterà a non sforare con generi e quantità, a contenere gli sprechi e ad avere tutto l'indispensabile per i pranzi lunch box. Affidatevi sempre alla vostra dispensa, che avrete sicuramente imparato ad avere ben fornita, vero? [Qui i miei suggerimenti]

E adesso liberate la fantasia

Nessuno meglio di voi stessi, vi conosce: sfruttate i momenti migliori per dare forma al vostro pranzo perfetto. Metteteci equilibrio, sfiziosità, leggerezza, quel tocco di golosità e rendete tutto completo e bilanciato. Volete qualche suggerimento? Non tutti possono godere di attrezzatura specifica: il forno a microonde, magari combinato, può essere un lusso. Ma può anche non esserlo. Un frigorifero? Per alcuni una certezza, per altri un miraggio! E una piccola dispensa per gli indispensabili? Beh, destinate un angolo per olio, aceto, sale, pepe e qualche contenitore di crackers o biscotti (io vi proporrò solo soluzioni home made, per cui ometto la dicitura "pacchetti di...." ^_^). Una piccola e veloce organizzazione e vi sorprenderete di quanto possano essere divertenti i vostri pranzi!!

Per chi ha un forno a microonde

abc

INSTAGRAM FEED

Follow on Instagram