close
Gratin di cavolfiore crudo: la sorprendente magia della semplicità, nelle sue infinite ver...
Senza categoria

Gratin di cavolfiore crudo: la sorprendente magia della semplicità, nelle sue infinite versioni

Il vantaggio del rispettare le stagioni e saper aspettare frutta e verdura nella loro naturale alternanza, è quello di apprezzarne i sapori come fosse un dono. Il desiderio alimentato e protratto nel tempo insegna molto e amplifica i piaceri (e non solo in cucina!!). Così, quando la stagione mi ha offerto i suoi primi cavolfiori, ho iniziato a goderne come fossero pepite d’oro. Fin da piccola li ho amati crudi, semplicemente intinti in olio e leggermente insaporiti con del sale. Oggi continuo ad amarli così, tanto che quando separo le cimette per prepararle alla cottura è sistematico che qualche vittima cada direttamente sotto le mie fauci ^_^ Mi sono allora chiesta come potesse essere l’elaborazione di un piatto che fosse un incontro tra crudité e effetto cottura. Ho iniziato ad affettare, in stile carpaccio, il mio gomitolo di cime, ho condito (nella prima versione con mandorle pestate, feta light sbriciolata, olive taggiasche e pomodori secchi a julienne) e passato sotto al grill del forno. L’assaggio è stato folgorante. Da quella prima forchettata le repliche si sono susseguite senza soluzione di continuità e ogni volta le interpretazioni hanno subito le modifiche dettate dalla dispensa. Il risultato dei differenti assaggi ha sempre confermato l’originalità e la travolgenza del piatto. Concedermi il piacere di un buon piatto diventa sempre più divertente e appagante.

Ingredienti

1/2 cavolfiore
1 cucchiaio di olive taggiasche
1 cucchiaio di semi di zucca
10 g di caprino stagionato
1 cucchiaio di rubra (per me fatta in casa)
qualche goccia di tabasco
olio evo
pepe
sale rosa

Sciacquate sotto un getto di acqua corrente il cavolfiore. Asciugatelo bene, quindi affettatelo sottilmente (a coltello o con una mandolina). Sistemate le fettine su un piatto, il più possibile vicine tra loro, quindi spolverate con sale e pepe a piacere.
Tritate olive taggiasche e semi di zucca, quindi cospargeteli sul cavolfiore. Coprite tutto con il caprino grattugiato. A parte mescolate la rubra con il tabasco e versatelo uniformemente sul piatto.
Sistemate il piatto su un ripiano alto del forno e fatelo gratinare fino a quando il formaggio sarà sciolto e leggermente dorato.
A questo punto non vi rimane che sfornare e gustare. Caldo o tiepido, saprà donarvi il giusto piacere.
Leggero, salutare, saporito e gradevole, non può che essere una coccola di gusto.
   Divertitevi a creare la vostra gratinatura, a variare i sapori, a scegliere le vostre preferenze, a dare spazio alla creatività. Questa base si presta molto bene ad essere interpretata e arricchita.

Non è un modo originale per dare tregua al vostro fegato leggermente provato dal periodo? ^_^


  1. Cavofiore crudo??? non sapevo nemmeno si potesse consumare.. Adesso mi tocca provare!!! baciotti

    28 dicembre

    • E' da quando sono bambina che lo mangio e sono ancora viva. Credo che si possa mangiare, ahahahahahahahah.
      Un bacione Claudia.

      29 dicembre

  2. Semplicemente delizioso… grazie dell'idea cara, un abbraccio!!!!

    28 dicembre

  3. il cavolfiore è l'unico (coi cavolini di Bruxelles) che amo della famiglia cavoli & c. ma mai ho pensato di mangiarlo crudo..sempre pensato fosse amaro o comunque non buono ed appetibile, ma pensa te, è la prima volta che lo vedo preparare così. hai ragione è molto semplice da provare!

    28 dicembre

    • E invece ti dirò che è dolcissimo. Provalo semplicemente con olio e sale, poi passa al gratin e vedrai quanto ne rimarrai meravigliata ^_^

      29 dicembre

  4. oh ma che meraviglia..cavolfiore crudo,chissà che delizia,bravissima!!! :-))
    Buon anno nuovo a te e i tuoi cari tesoro,a presto <3

    28 dicembre

    • Inizio a pensare di essere un extraterrestre! Ahahahahahahahahahah
      Grazie tesoro, un abbraccio e augurissimi :*

      29 dicembre

  5. Io invece sono nella stessa barca con te perché anche io amo strappare delle cimette e mangiarle crude mentre preparo qualcosa. Qualche volta l'abbiamo messo nelle insalate, ci piace molto sia al crudo che cotto. La tua versione è splendida e da te ci si può aspettare di tutto, nel senso buono ! Un abbraccio e a presto !

    28 dicembre

    • Grazie Claudia!!!!!!!!!!!!!!!! Pensavo di essere l'unica persona a cibarsene da crudo, ahahahahahahahahah (non che la cosa mi dissuadesse dal farlo ^_^).
      Un bacione dolcezza e grazie di cuore.

      29 dicembre

  6. veramente un'ottima idea!! bravissima e buon anno 😉

    29 dicembre

  7. Questa del cavolo crudo mi mancava, mai mangiato ^_^. Vado a documentarmi sulla rubra. 😉
    Già rientrata alla base? :O

    29 dicembre

    • Rientrata (da un po') e catapultata al lavoro 😀 Ma sorrido come non potrei descrivere e mi sento arricchita, e allo stesso tempo spogliata di tutto il superfluo che mi pesava addosso.
      Evviva il cavolfiore crudo, provalo!! 😀
      Un bacione mia dolce Silvia, spero possa iniziare l'anno con grinta e determinazione e con tanta tanta tanta gioia nel cuore.
      Un bacione.

      29 dicembre

  8. Molto invitante ma purtroppo non lo digerisco ma proverò giusto un pochino…
    Buon Anno 2016 a te e famiglia.

    29 dicembre

    • Spero possa essere un anno meraviglioso per te, cara Edvige. Grazie di cuore e un bacione grande!!

      29 dicembre

  9. Ecco è più o meno quello che capita a me quando preparo i cavolfiori, solo che io li decimo dopo averli cotti a vapore 🙂 Mi tentano tantissimo 🙂 E devo dirti che anche questa versione al gratin è davvero una bella idea 🙂

    29 dicembre

    • Eh, se li cuocessi al vapore arriverei a finirli (tra crudi e cotti) prima che arrivino nel piatto, ahahahahahahahahah.
      Un bacione Paola. Grazie :*

      29 dicembre

  10. Ricetta deliziosa

    29 dicembre

  11. Un carpaccio di cavolfiore??? Mi sorprendi sempre giovane chef eh eh !! Complimenti per le tue ottime e innovative ricette e tantissimi auguri per uno STREPITOSO 2016!!!

    29 dicembre

    • Sei troppo buona, tu ^_^
      Grazie Annalisa e sereno anno nuovo anche a te :*

      30 dicembre

  12. Ciao carissima, scusami riesco solo adesso a passare ..Sono appena rientrata dalla mia amata Barcellona e un saluto era d’obbligo 🙂 spero che le feste siano andate bene (ho visto che anche tu eri fuori porta!!) e ne approfitto per augurarti un buon inizio 2016 a te e ai tuoi cari <3<3<3

    29 dicembre

    • Sono riuscita a concedermi la prima vacanza dopo anni ^_^ e me la sono goduta alla grande, tra paesaggi, colori, sensazioni e profumi magici.
      Grazie per questo pensiero e grazie per l'augurio, che ovviamente giro a te. Il tuo sorriso splende alto e deciso e questo è bellissimo e lo sarà in crescendo. Un bacione.

      30 dicembre

  13. Sai che l'ho mangiato in Australia? Lì le verdure le servono in maggior parte crude o appena scottate. Ho mangiato anche i piselli e i fagiolini crudi … Certo non hanno la tua fantasia di condirli con semi, olive e condimenti vari. Te li danno così: nudi e crudi. Tesoro mio ti lascio i miei più cari auguri per un buon 2016 che possano realizzarsi i tuoi progetti e tu possa vivere serena e sempre con il sorriso, così come ti immagino io. Ti abbraccio

    30 dicembre

    • I piselli crudi!!!! Che bontà! Ricordo quando aiutavo papà a sgranarli: era sistematico che una (buona) quantità finiva dritto in bocca 😀 ma poi, di nascosto da tutti, andavo di manciata, ahahahahahahah.
      Grazie, dolce Terry, per la tua bellezza. Ti abbraccio forte e ti auguro tanta serenità, di quella vera, profonda e sincera.
      Un bacione.

      2 gennaio

  14. Anch'io adoro il cavolfiore al naturale, così croccante e saporito! 🙂 Bello il tuo piatto, colorato e piacevolissimo al palato!!!
    Tanti auguri, Erica, millemila baci.

    30 dicembre

    • Evviva!!!!!!!!!! Pensavo di essere strana forte (non che la cosa mi spaventasse, ahahahahahahah).
      Auguroni anche a te cara Leti, un bacione.

      2 gennaio

  15. Carissima Erica, grazie per la tua fantasiosa proposta! E' bella e salutare…io ho sempre mangiato il cuore del gambo del cavolfiore, e lo trovo delizioso. Assaggerò anche le cimette crude, avranno lo stesso sapore immagino!
    Mentre ti abbraccio ti sussurro mille auguri di buon anno! <3
    Un mega sorriso dalla tua amica Rosa :)))))

    30 dicembre

    • Anima dolce e bella, vedrai che le cimette ti conquisteranno ancor più del cuore ^_^
      Un abbraccio infinito e grazie per esserci, sei il mio sorriso.

      2 gennaio

  16. Una ricetta davvero ottima!!! Ne approfitto per farti gli auguri per il nuovo anno che sia per te meraviglioso, pieno pieno di grandi gioie e soddisfazioni!!! Un abbraccio grande, a presto!!!

    30 dicembre

    • Sarà tutto questo, perché tutto questo voglio e raggiungerò ^_^
      E spero possa essere tutto questo anche per te, dolce Elena.
      Grazie di cuore, ti abbraccio forte.

      2 gennaio

  17. enrica già il titolo dice tutto che bontà le migliori ricette sono cosi
    ti auguro un buon 2016

    1 gennaio

  18. Cavolfiore e pomodori secchi in questo periodo sono il mio MUST!!! Adoroooo! I pomodori secchi sono diventati come il prezzemolo li metterei ovunque! Bello questo piatto!!!! E dici bene… seguire la stagionalità è il primo vero regalo che possiamo farci e che può aiutare la natura a rimettersi in sesto! E' ciò che insegno anche ai corsi…è la prima cosa in assoluto! Un abbraccio

    6 gennaio

    • Ai corsi? Quante belle novità, tesoro ^_^
      Ti abbraccio forte e…. sono con te :*

      6 gennaio

  19. Che tu sia anni luce davanti a me l'ho capito da subito…
    È un po' di tempo che guardo i cavolfiori cercando di capirne l'uso da crudi…e poi te ne esci tu che li mangi da anni…bah!!!! 😋
    Un bacione e buon anno Erica!!

    7 gennaio

    • Ahahahahahahah, ma Elena….. per un cavolfiore crudo????? 😀 Beh, però confesso che ho destato molta incredulità! Ahahahahahah.
      Un bacione cara e buon anno anche a te.

      8 gennaio

  20. Lo trovo un modo originalissimo per gustare il mio amato cavolfiore! L'anno scorso l'ho scoperto grigliato, quest'anno sarà la scoperta del gratinato grazie a te 🙂 Un abbraccio :*

    10 gennaio

    • Grigliato…. wow, che meraviglia!! Lo proverò sicuramente, mia bella Alice.
      Ti abbraccio forte.

      11 gennaio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM FEED

Follow on Instagram